Tuesday, December 02, 2008

mi sento come uno zombie.....ma non mi lamento.

Rieccomi, scusate l'ennesimo blocco delle comunicazioni, ma è un periodo molto complicato ed ho bisogno della massima concentrazione per mantenere il controllo della situazione. Purtroppo la settimana scorsa il mio corpicino mi ha fatto capire che era meglio che mi fermarsi ed ora pian pianino, sto rincominciando a disegnare con la serenità di un bambino.
La storia per Maxim si è ormai conclusa e potrete leggere l'ultimo episodio con il suo drammatico finale alla Lars Von Trier sul prossimo numero. Ebbene si, con Michelangelo abbiamo realizzato il nostro piccolo gioiellino, riuscendo grazie alla totale libertà concessaci dal Direttore, di realizzare una storia assurda e grottesca, fuori da ogni forma di logica editoriale, che spero presto, sarà possibile raccogliere in un volume.
Oggi invece vi mostro le mie ultime fatiche Vernacolari con la speranza di farvi cosa gradita.
Sicuramente per quanto riguarda le Storie Partigiane con questo episodio dal titolo "Bughi-Vughi" penso di aver ritrovato l'amore e con esso, nuove energie per questa serie, lasciandomi alle spalle una certa "cattiveria" che aveva caratterizzato le ultime storie e questo credo che sia il segno di una serenità che sto lentamente ritrovando.




A seguire invece leggerete il nuovo episodio di Samanza, dal titolo:
" La giornalista porcellona"....che dire, mi sono divertito come un pazzo a realizzarla e credo che si veda.
Chi sostiene che per creare bisogna essere depressi è uno stronzo!



72 comments:

Anonymous said...

Creare ? Ma cosa crei te ? Il Caluri crea, il Pagani crea, il Sardelli, il Camerini (anche se un po' meno di questi tempi), il Greggio, tutta questa gente ha creato e continua a crea qualcosa. Te sei solo uno sciattone estremista senza talento che fa il fumettista per scarsa concorrenza e che soprattutto riempe pagine e pagine di "Vernacoliere" perchè gli artisti (quelli veri) di turno hanno deciso di prendersi una ricca pausa. Vorresti paragonare una tavola dei tuoi "Partigiani piglianculi col bazzone e le dita falloidi" o di "Samanza dallo humor inesistente" con mezza vignetta di Don Zauker o della Famiglia Quagliotti ? Ma ti levi di 'ulo, se per la satira un sei bono, c'hai il senso dell'umorismo di uno sgabello e ti garba fa propaganda di bassa lega fai domanda per andà a disegnà i manifesti del PRC, ma per piacere finiscila di riempì quel bel giornale livornese delle tu cazzate.

il decu said...

Chissà perché le personcine così a modo son sempre anonime...

Mastro, che ganza la Samanza!
(...e che fijola!!!)
Ci-P8 mi garba assai e la storia è troppo un sogno.
Ma come direbbe Marzullo, la vita è un sogno o i sogni aiutano a vivere meglio?
...

Manu said...

Bentornato Mastro!
e viva la topa sempre e comunque.

PS
...e vedrai mi son sforzato con il commento profondo!
:))

Moleskina said...
This comment has been removed by the author.
Moleskina said...

L'atmosfera della prima tavola mi riporta indietro nel tempo, alle tue prime Storie Partigiane: è molto tenera, mi è piaciuta e ho trovato notevole anche l'episodio di Samanza (Veltroni è perfetto). Detto questo ti invito a non dare spazio all'ennesimo anonimo che vomita critiche; l'atteggiamento giusto è proprio quello del Caluri e del Pagani, vittime di offese scriteriate come le sue, che hanno pubblicato tutti gli improperi a loro diretti sul blog di Don Zauker, ridendoci su. D'altronde si sa, spesso chi non ha nulla da comunicare grida più forte di tutti per farsi notare... Questo è il paese degli urlatori :-)

Alihai said...

Boia sta puntata di samanza m'ha fatto veramente mori!
Mooolto meglio dell'altra!

IVAN said...

OTTIMO LAVORO ALBERTO!!!!

C O M P L I M E N T I

Ivan

Adhel Sinsky said...

Uno può anche non essere d'accordo con i temi che l'autore tratta e nel modo in cui li tratta.
Ma comunque dovrebbe avere le palle di firmarsi quando prende una posizione così aspra e netta.

Anonymous said...

Chissà cosa cambia se mi firmo col nome e cognome, nemmeno foste la panaia sotto casa mia o il mio vicino, più che altro mi garberebbe sentire una smentita sensata a quello che ho detto, perchè per carità, l'ho detto con un certa dose di incazzatura (e questo perchè la continua presenza delle mongolate autocelebrative di Pagliaro sul Vernacoliere alla lunga fanno l'effetto di un foruncolo sul culo, anche se si tratta in fondo di girare pagina e via..) ma questo non toglie validità agli argomenti. Sentiamo allora.

Ah giusto, firmiamoci sennò mi danno del vigliacco eh, "Andrea Bertelli"

Mastro Pagliaro said...

Decu:grazie caro, questo secondo episodio di Samanza mi convince di più, forse perchè sono riuscito ad essere più distaccato e surreale.
i sogni aiutano a vivere meglio.
complimenti per la mostra.
:-)

Manu: w la topa , sempre!

Moleskina: tranquilla al momento mi concentro solo sul libro che devo finire e sulla casa che dobbiamo ristrutturare...
bella serata ieri sera...

alihai:grazie, ci vediamo venerdì a suonare!

Adhel: mi spieghi perchè voi Bertelli ce l'avete con me?
:-)))
ciao bello

scusate per la brevità dei commenti, ma oggi sono a lezione.

Mastro Pagliaro said...

ops! ivan mi ero dimenticato di te.
scusami.
Lunedì sono passato sul tuo blog ed ho visto che stai migliorando parecchio e questo è un bene, perchè di lavoretti di colorazione ne stanno girando parecchi.
ciao e grazie

Anonymous said...

samanza rulez!

d4me

Adhel Sinsky said...

Hai ragione a destra o a sinistra il cognome nefasto è lo stesso.
Caro Pagliaro guardati da chi porta il cognome Bertelli!!!
Comunque io sono sempre stato molto critico anche nei confronti di Mastro Pagliaro e questo lui lo può benissimo testimoniare.
Ma quello che conta è portare rispetto alle persone indipendentemente dall'aver ragione o torto.
Punto.
Poi neanche a me piace troppo Samanza ma se l'alterantiva deve essere la famiglia Quagliotti.....

Anonymous said...

"Voi" Bertelli ? Garantisco solo per quelli che sono i MIEI pensieri e per quanto mi riguarda ce l'ho con te perchè occupi ogni mese ben 2 pagine del Vernacoliere con delle emerite caate che vorrebbero esse chiamate fumetti, hai uno stile di disegno che è legnosissimo e sgradevole alla vista (ma questo è probabilmente il punto meno influente in assoluto), un fai ride una sega quindi come satirico hai fallito, fai l'ermetico per mascherare il fatto di essere (in termini di contenuto) più vuoto di una cisterna di birra all'Oktober Fest oppure sei talmente esplicito da rasentare la propaganda di partito, in definitiva manchi di stile in senso assoluto (e questo è incontestabile, direi quasi oggettivo ed è la conseguenza logica delle mie ultime 2 affermazioni ). Ora, finchè i tuoi capolavori (di sto cazzo..) si limitavano ai partigiani bazzuti(argomento di cui dimostri, per mezzo dei tuoi disegni, di non ave' capito proprio per niente; mai sentito parlare di "contestualizzazione" eh.) di una pagina al mese bene o male ci si poteva fare il callo, si leggeva, ti si mandava in culo per averci fregato anche a questo giro 1 minuto della nostra vita e poi avanti; ma se arrivati al numero di dicembre mi vedo sparire di sotto il naso il Caluri e il Pagani per fare spazio a Samanza (per la seconda volta tra l'altro..), ammetterai che il giramento di coglioni è più che giustificato. Ma chi ti c'ha piazzato ESATTAMENTE a disegna' per il Vernacoliere ? Fra una legione di fumettisti più che in gamba non ho ancora capito cosa ci combini, fai la pecora nera ? E con 2 pagine a botta poi.....io ne rimango.

Anonymous said...

Adhel, apparte il fatto che un ti conosco, ma te c'avresti il coraggio di dimmi che una tavola di Pagliaro vale una vignetta della Famiglia Quagliotti ? Se la metti sul piano del disegno ti potrei di che in effetti non c'è tutto questo stacco ma il Pagani ha creato delle caricature, dei visi che per i personaggi della famiglia sono NO AZZECCATI, DI PIU' e lo ha fatto con cognizione di causa, Pagliaro riesce a disegnà le facce a culo che un ci combinano una sega anche ai partigiani...cioè, ho detto tutto.
Se poi parliamo dei contenuti mi viene solo voglia di ditti: MA TI LEVI DI 'ULO ! Una battuta del Pagani ne vale 15 di Pagliaro (e nemmeno gli rendo giustizia guarda..) e inoltre l'Emiliano non ha certo bisogno di ruzzà a fa l'ermetico solitario per trattare temi di una certa rilevanza, anzi.

fante said...

Ciao alberto! La storia partigiana mi piace veramente molto. Per anonimo vorrei dire solo una cosa. Le critiche penso siano sempre ben accette, ma un minimo di rispetto ci vuole, perche' a buttare merda scrivendo su un blog sono buoni tutti. Se pagliaro non ti piace, non lo leggere!! non ti obbliga nessuno! Se sul vernacoliere, che e`comunque un giornale con la sua rilevanza, lo pubblicano vuol dire che a qualcuno piacera'. Sarei curioso di vedere le tue sceneggiature o i tuoi disegni, o sei solo uno stronzo che infama la gente?

RennyManJr said...

Fante, è solo uno stronzo che infama la gente, mi pare ovvio.

Se avesse davvero qualche capacità non sarebbe rimasto nell'anonimato, dove non servono le palle per poter offendere. :)

Anonymous said...

Stronzo te lo dici davanti allo specchio, capito mezzasega ? E poi io non faccio il fumettista gasone raccomandato nella vita, per chi sceglie questa via ci sono gli elogi come le critiche, e io critico visto che spendo quei 2.20 € ogni mese per il Vernacoliere.

RennyManJr said...

Aaah, vedi allora che quando ti offendono non ti piace? :)

"ci sono gli elogi come le critiche" <- verissimo, ma tu non stai criticando, stai offendendo, il che è un attimino diverso. Non so come categorizzerebbe la cosa il Pagliaro (anzi, in realtà un'idea ce l'avrei...) ma non credo che "sciattone estremista senza talento" più tutte le altre piacevolezze che hai scritto, rientrino nella sua definizione di "critica". Come non penso rientrino in quella di molti altri oltre a lui.

Perché, se non è questo il caso, che scopo dovrebbero avere questi commenti che hai fatto? Non credo che lo porteranno a licenziarsi dal Vernacoliere solo perché ha letto che a uno non piace la roba che disegna lì sopra, e se davvero è senza talento come sostieni tu (cosa non vera, tra l'altro) di certo non inizia a disegnare come Guarnido da un giorno all'altro perché qualcuno gli ha detto che il suo fumetto è più brutto di Don Zauker.

Perciò illuminaci col tuo sapere o STFU e GTFO.

Mastro Pagliaro said...

Ciao a tutti,
Per tutti gli amanti e non delle Storie Partigiane,
forse e dico forse, sabato 6 parteciperò insieme a Luca Boschi, il Caluri e il Sardelli ad un incontro sul tema delle precarietà che si terrà a Pistoia, inserito nella manifestazione "Thyssen Day"


sabato 20 Dicembre farò un incontro pubblico con tanto di esposizione a Montelupo, presto vi darò maggiori dettagli.
Adesso me ne torno a smoccolare perché ho fulminato l'hard disk!

alex crippa said...

no, da depressi non si crea un cazzo di niente, altro che poeti maledetti... maledetti poeti maledetti!

oh, a me Samanza piace: le tette ti costringono a leggere il fumetto, e se a fine lettura il messagio arriva bene, se no chissene, ti sei comunque goduto un paio di tette ben disegnate. non mi pare una cosa orribile.

peferivo invece le storie partigiane più cattive, più dirette. ma, per contrasto, ho apprezzato anche questa tavola.
vedremo la prossima...son curioso.

ciao Mastro!

daniele said...

Alberto con Samanza mi hai fatto morire dalle risate, bellissima ed esilarante, un veltroni meglio di cosi non lo potevi fare. La storia partigiana, semplice elegante e scanzonata... il ritorno alla normalità, ma sa che tra poco arriva il 25 aprile :-)

Daniele

IVAN said...

Grazie Alberto! ;-)

Ci vediamo a Montelupo.

Fammi sapere se vai a PT che vengo volentieri.

Adhel Sinsky said...

Senti sciattone estremista senza talento che fa il fumettista per scarsa concorrenza..... ma fai una mostra?
L'incontro dove rimane in via XX Settembre?
Sarai con gli "eroici" partigiani montelupini?
Fammi sapere che almeno vengo a contestare....
Ciao enrico

Mastro Pagliaro said...

"no, da depressi non si crea un cazzo di niente, altro che poeti maledetti... maledetti poeti maledetti!"

bella.
:-)
Alex, in futuro aspettati altre storie partigiane più leggere, la prossima avrà come protagonista spike lee ed è tutto il giorno che ci rido.

Daniele, questo è il mio modesto tentativo di spronare Veltroni, ma la vedo dura....ormai è bollito.
Per il 25 aprile io ho un matrimonio a cui non voglio rinunciare perchè sono dei cari amici, quindi evitate per piacere di propormi cose meravigliose, tipo mostre e dibattiti perché ci starei male per la rabbia.....
ma proprio il 25 aprile si dovevano sposare!!!
:-))))))))

ivan: ti farò sapere sicuramente

Adhel:sarò sicuramente con gli eroici partigiani montelupini, dove ancora non lo so, so solo che mangierò l'impossibile!
e si, ci sarà pure una bella mostra partigiana, ti faccio sapere e se passi magari ci scaziamo un pochetto come sempre, che fa sempre bene.
a presto
ciao
:-)

Mastro Pagliaro said...

Fante e Renny: grazie davvero, ma concentratevi sul lavoro che è meglio, Angouleme è drammaticamente vicina..
ciao

Matteo said...

Vorrei fare anche io qualche critica, ovviamente con il massimo rispetto per Alberto Pagliaro.

Anzi, tanto per mettere le mani avanti, comincio prima con un pò di complimenti: mi piace il tuo stile di disegno, lo trovo interessante e originale, talvolta simpatico e talvolta semplicemente bello.

Veniamo alle storie: ho apprezzato le storie partigiane, in particolare quelle più divertenti e quelle più strane, quelle che ti fanno vedere le cose da punti di vista magari diversi e proprio per questo, in qualche modo, ti colpiscono. Ho apprezzato meno invece, le storie più serie (ad esempio la bimba che chiede alla mamma perchè il babbo non è tornato con lo zio) perchè... beh, mi sembrano storie troppo "facili", quasi banali, nel senso che danno una visione dei fatti fin troppo immediata, quasi come se fossero dei fatti di cronaca... insomma, non so come spiegare :-P

Riguardo a samanza, per il momento non mi diverte molto (a parte il vecchietto in erezione dell'ultima storia)... magari è un umorismo particolare, che ha bisogno di un pò di teNpo per essere apprezzato.

Concludo dicendo che le scelte "artistiche" di Alberto Pagliaro possono piacere o meno, ma non si può dire che non siano originali e interessanti, il che non è poco. Buon lavoro Mastro!

Mastro Pagliaro said...

ciao Matteo, mi fa sempre piacere leggere del mio lavoro in questi termini e ti ringrazio.
Dunque, il realizzare una storia al mese sempre a ridosso della consegna non permette di pianificare niente, sia sul piano del disegno che delle storie, questo comporta che ogni storia risente del mio umore in quel momento e questo almeno dal mio punto di vista è interessante perché rileggendole, mi permette di ricordare sensazioni e umori che hanno caratterizzato la mia vita nell'ultimo periodo.
Ti assicuro che l'idea iniziale era quella di mantenermi distante dagli eventi, per non rischiare di essere retorico e per poter trovare modio diversi di approcciarmi al tema.
Purtroppo questo non è sempre stato possibile, vuoi perchè la vita certe volte mi ha reso cattivo togliendomi quella serenità che ha sempre caratterizzato il mio creare, e vuoi perchè io per primo mi sono incattivito leggendo alcuni commenti a me rivolti o alcuni fatti di cronaca che mi hanno portato ad realizzare storie più crude e dirette, e forse come dici te, banali o scontate perché prive di un'analisi e interpretazione di quella realtà.
Io come autore/artista mi ritengo soddisfatto, te lo ripeto per me indicano tutte un percorso, certe volte sofferto altre volte scanzonato.
mi rappresentano.
Su Samanza il discorso è per assurdo molto più complicato.
Samanza vuole essere un fumetto satirico e questa rappresenta una vera sfida perchè non ho mai fatto satira, quindi queste mie prime storie sono solo l'inizio di un percorso che si basa su una ricerca che parte dallo studio di un autore che io ho sempre amato cioè Edika, il cui linguaggio surreale disegnava comunque un mondo incredibilmente reale. l'esasperazione delle situazioni con il loro bagaglio di volgarità per me sono sempre state come cibo per i miei occhi e per la mia mente.
ti consiglio di trovare i suoi fumetti che erano pubblicati su Totem.
Samanza vuole essere così, surreale e provocatoria.
La parola comunismo usata in quei termini rappresenta per me la volontà di giocare con qualcosa di sacro, spogliandola da tutta quella polvere che l'ha resa vecchia, distante e vuota.
Sto cercando di fare satira e non è facile, anche se questa bella discussione, pur nascendo da una critica al mio lavoro mi da i giusti stimoli per andare avanti.
ciao

Anonymous said...

....che stringi stringi vuol dire "Siccome mi ritrovo sempre all'ultimi 4 giorni prima della consegna, disegno le vignette, ci scrivo 4 cazzate e seddiovòle anche a questo giro mi pagano".

Sul fatto che Pagliaro non avesse mai provato a fare della satira... CE NE SIAMO ACCORTI TUTTI VAI.

EnacOid

Anonymous said...

E' proprio questo il punto...togli la politica dai fumetti di Pagliaro e vedi quanti lettori gli rimangono. La tua famosa "dialettica della critica" nel suo caso si risolve in un più semplice "Massì volemose bene, siamo tutti compagni, basta che disegni una falce e un martello, qualche critica sguaiata e qualunquista al sistema anche senza stile e siamo tutti d'accordo". Se Pagliaro è un compagno ben venga, ma non vedo come questo possa influenzare il giudizio estetico di una persona coerente sui suoi lavori.

EnacOid

Anonymous said...

e perché mai pagliaro dovrebbe togliere la politica dai suoi fumetti?
non pensi che se ti ritrovi a scrivere critiche feroci su sul blog è perché il suo fare politica ti ha condizionato anche negativamente.
Che tradotto significa che ti ha fatto muovere quel solo neurone che ti ritrovi.
dovresti ringraziarlo
se poi ti leggi il post sopra il tuo forse ti si potrebbe muovere nuovamente il neurone, così si fa festa tutti.

Anonymous said...

Condizionarmi proprio no vista la sua incapacità come fumettista, al massimo mi ha fatto muovere si, ma la borsa dei coglioni quando mi sono accorto che nel numero di dicembre mancavano le tavole del Caluri e del Pagani ma in compenso c'erano ben 2 suoi "capolavori".
Per quanto riguarda il mio ultimo post ripeto, sarebbe interessante vedere cosa riesce a produrre senza pescare a piene mani dal calderone della politica, se non altro cadrebbe l'attenuante del "vabbè il fumetto fa cacare ma almeno c'è una grossa falce e martello disegnata"

Matteo said...

Solo il fatto che tu arrivi a paragonare cose completamente diverse come le tavole del pagliaro e del caluri (o del pagani, è uguale) vuol dire che parti da un punto di vista errato. Sarebbe come paragonare un Monet ad un Picasso... sempre di quadri si tratta, ma non per questo si possono paragonare o mettere sullo stesso piano.

E se sei così interessato a vedere cosa riesce a produrre il Pagliaro senza pescare nella politica basta che leggi le sue storie NON pubblicate sul vernacoliere.

Criticare è lecito, è anzi doveroso, ma almeno che siano critiche pertinenti, e non giudizi spiccioli spacciati per critiche.

Third Eye said...

Manco commento sui partigiani, mai piaciuta una, ma saran gusti miei (o, per dirla come alcuni, "di tutti quelli che conosco"); Samanza se era possibile farla peggio del numero precedente ci s'è riusciti alla grande, non vedere Caluri, Pagani o quasi affatto Sardelli mi ha fatto sentire di aver tirato nel cesso buona parte dei soldi dati per l'acquisto del Vernacoliere, se fosse sempre così non penso lo comprerei più.

E lo salvo almeno a livello di dubbio grazie ad autori Camerini o Cardinali, eh...

Samanza NON fa ridere, è banale, scontata, triviale e se ci si vuole inventare che sotto ci sia un raffinatissimo sottotesto critico, prego...

A me sa tanto del segreto del re nudo, ma evidentemente qualcuno se ne bea in sezione...

Mastro Pagliaro said...

Finito l'intervento ho chiesto subito se l'avevo sparata grossa, il fatto è che non sopporto questa visione delle cose che vede sempre il male dall'altra parte.
Il centro-sinistra e anche la sinistra radicale hanno delle colpe enormi.
Il silenzio assenso è comunque da condannare, anche se secondo me sono andati oltre....
ciao

Della said...

Mamma mia. Certe volte mi stupisco di cosa la gente è capace di scrivere. Dopo aver letto i vari commenti del "Bertelli" e di "Third eye" vorrei a questo punto dirgli una cosa: ma smettetela davvero di comprare il vernacoliere! tanto credo che né noi né il giornale sentirà la vostra mancanza!
Potete anche dire che i fumetti del pagliaro non vi piacciono quanto vi pare, ma non che sia privo di alcun talento, poichè ha pubblicato (e tuttora pubblica) per più di una delle maggiori case editrici di Francia (quindi qualche capacità ce la dovrà pur avere, no?)...fate un po'voi.
Riguardo alle storie, che non vi facciano ridere e/o piacere che vi devo dire...pace, i gusti son gusti, ma non devono giustificare attacchi così accaniti e ripetuti nei confronti dell'autore (ormai s'è capito che non vi piacciono). Anche perché finora a me le storie partigiane sono piaciute e Samanza pure (facendomi anche divertire), e stessa cosa ho riscontrato nelle altre persone che conosco.
Quindi un consiglio: smettete di di tirare la solita merda...ormai la litania è sempre la solita; e smettete anche di comprarvi il vernacoliere se deve suscitarvi tanta rabbia, e spendete quei du' euri per una camomillina al bar, che ne dite? così in questo modo noi possiamo dedicare il nostro tempo a leggere vere critiche serie e costruttive, e voi potete spendere le vostre giornate a fare qualcos'altro oltre che a tirare merda sui blog altrui.

Anonymous said...

D'accordissimo con il commento di Della. Inoltre penso che il Pagliaro attualmente sia quello che regala i lavori di maggiore qualità al Venacoliere, chi se ne intende un minimo di fumetto capisce subito di trovarsi di fronte a un fuoriclasse. Bravo Mastro continua così e vai in culo a chi ti offende senza costrutto!

Luana

Anonymous said...

"Inoltre penso che il Pagliaro attualmente sia quello che regala i lavori di maggiore qualità al Venacoliere, chi se ne intende un minimo di fumetto capisce subito di trovarsi di fronte a un fuoriclasse"


Non so te, ma io sui fumetti ci son campato fin da quando ero ragazzino. Mi sono sciroppato i classicissimi italiani (tutta la roba che potevi a suo tempo trovare su "Crimen" e compagnia bella, Dylan Dog, i fumetti di Cavezzali, Lupo Alberto, Cattivik, tutte le vecchie glorie del Vernacoliere e mi fermo qui sennò faccio una paginata..), i fumettoni americani ancora più classici e non (e che un finiscano più tra l'alto), i manga (che davvero non riesco più a contare).
Ora se permetti dire che sono un esperto sarebbe presuntuoso ma almeno me ne intendo e Pagliaro, per quelli che sono i miei parametri di confronto sui vari temi che "TENTA" di trattare, dico che è un fumettista scadente.

Dice sinteticamente bene Third Eye su Samanza

"NON fa ridere, è banale, scontata, triviale e se ci si vuole inventare che sotto ci sia un raffinatissimo sottotesto critico, prego...".
Ma vogliamo mettere a confronto il carisma, lo spessore, il disegno e la comicità di un qualsiasi personaggio di Pagliaro con quello di un qualunque altro fumettista del Vernacoliere ? Non c'è proprio scozzo !

EnacOid

Anonymous said...

In ogni caso sono curioso, dove posso trovare il resto dei lavori di Pagliaro ? Perchè non sia mai che possa avere un pregiudizio definitivo su chicchessia prima di aver analizzato tutta la merce disponibile, magari se non tratta di politica è pure decente.

bizzo said...

Salve a te o "Mastro Fiorentino" Erede naturale di Leonardo, Michelangelo e Giotto,nonchè esponente del nuovo rinascimento! che dire di Samanza bhe devo dire che piace, e lo trovano tutti
molto divertente.
ti riassumo l'effetto che ha su un lettore/trice quando legge le due tavole:

Io -Ehi hai letto questo fumetto? parla di incidenti sul lavoro, dagli
un occhio e dimmi che ne pensi.

Lettore/trice-mmmh (inizia a leggere la vignetta 1) ahahahahahaha
(prosegue in silenzio fino alla vignetta 6) ahahahahahaha (silenzio
fino alla seconda tavola)
ahahahha hehehe ahahaha... il canale di veltroni!( mi guarda
compiaciuto/a poi continua a leggere fino alla fine ) hahahha meno
male che alla fine gliela dà al rumeno. bello mi piace, molto carino,
e che bella figa!( questo lo dicono i maschi) mi piacciono i disegni e
i colori che usa ,una bella idea , sembra un po' lo stile del
Vernacoliere.

Io-He già , forse perchè ,tra le altre, pubblica proprio sul
Vernacoliere, vatti a vedere le sue storie partigiane , sono molto
belle...

lettore/trice- ah si? ma allora le ho lette alcune , è quello che
disegna quei tipi con i nasi arrossati?

Io- sisi è proprio lui

lettore/trice- Cazzo è tosto il tipo!

Questo è quanto succede a grandi linee a chi legge Samanza.
Ho letto la nuova storia che hai fatto, e mi sono scompisciato, bravo!
continua così.E'importante che tu continui a disegnarne altre perchè Samanza
è una vera eroina italiana del comunismo moderno.... a quando il primo
film?hahaha
Hasta Samanza Siempre!

bizzo said...

Salve a te o "Mastro Fiorentino" Erede naturale di Leonardo, Michelangelo e Giotto,nonchè esponente del nuovo rinascimento! che dire di Samanza bhe devo dire che piace, e lo trovano tutti
molto divertente.
ti riassumo l'effetto che ha su un lettore/trice quando legge le due tavole:

Io -Ehi hai letto questo fumetto? parla di incidenti sul lavoro, dagli
un occhio e dimmi che ne pensi.

Lettore/trice-mmmh (inizia a leggere la vignetta 1) ahahahahahaha
(prosegue in silenzio fino alla vignetta 6) ahahahahahaha (silenzio
fino alla seconda tavola)
ahahahha hehehe ahahaha... il canale di veltroni!( mi guarda
compiaciuto/a poi continua a leggere fino alla fine ) hahahha meno
male che alla fine gliela dà al rumeno. bello mi piace, molto carino,
e che bella figa!( questo lo dicono i maschi) mi piacciono i disegni e
i colori che usa ,una bella idea , sembra un po' lo stile del
Vernacoliere.

Io-He già , forse perchè ,tra le altre, pubblica proprio sul
Vernacoliere, vatti a vedere le sue storie partigiane , sono molto
belle...

lettore/trice- ah si? ma allora le ho lette alcune , è quello che
disegna quei tipi con i nasi arrossati?

Io- sisi è proprio lui

lettore/trice- Cazzo è tosto il tipo!

Questo è quanto succede a grandi linee a chi legge Samanza.
Ho letto la nuova storia che hai fatto, e mi sono scompisciato, bravo!
continua così.E'importante che tu continui a disegnarne altre perchè Samanza
è una vera eroina italiana del comunismo moderno.... a quando il primo
film?hahaha
Hasta Samanza Siempre!

bizzo said...

Salve a te o "Mastro Fiorentino" Erede naturale di Leonardo, Michelangelo e Giotto,nonchè esponente del nuovo rinascimento! che dire di Samanza bhe devo dire che piace, e lo trovano tutti
molto divertente.
ti riassumo l'effetto che ha su un lettore/trice quando legge le due tavole:

Io -Ehi hai letto questo fumetto? parla di incidenti sul lavoro, dagli
un occhio e dimmi che ne pensi.

Lettore/trice-mmmh (inizia a leggere la vignetta 1) ahahahahahaha
(prosegue in silenzio fino alla vignetta 6) ahahahahahaha (silenzio
fino alla seconda tavola)
ahahahha hehehe ahahaha... il canale di veltroni!( mi guarda
compiaciuto/a poi continua a leggere fino alla fine ) hahahha meno
male che alla fine gliela dà al rumeno. bello mi piace, molto carino,
e che bella figa!( questo lo dicono i maschi) mi piacciono i disegni e
i colori che usa ,una bella idea , sembra un po' lo stile del
Vernacoliere.

Io-He già , forse perchè ,tra le altre, pubblica proprio sul
Vernacoliere, vatti a vedere le sue storie partigiane , sono molto
belle...

lettore/trice- ah si? ma allora le ho lette alcune , è quello che
disegna quei tipi con i nasi arrossati?

Io- sisi è proprio lui

lettore/trice- Cazzo è tosto il tipo!

Questo è quanto succede a grandi linee a chi legge Samanza.
Ho letto la nuova storia che hai fatto, e mi sono scompisciato, bravo!
continua così.E'importante che tu continui a disegnarne altre perchè Samanza
è una vera eroina italiana del comunismo moderno.... a quando il primo
film?hahaha
Hasta Samanza Siempre!

Della said...

Caro (per modo di dire) EnacOid, vedo che sei di molto ma di molto duro di comprendonio; s'è capito che a te pagliaro ti fa cacare, e allora? questo ti giustifica forse a offenderlo? Ti definisci un ESPERTO di fumetti, ma neanche questa è una giustificazione (anche perchè a quanto ho visto dal tuo elenco se te sei un esperto io conosco una valanga di persone che lo sono dieci volte tanto, Pagliaro compreso). Se tu fossi davvero un esperto non ti limiteresti a fare queste critichine da bimbo piccino (i disegni non mi piacciono, la storia non mi fa ridere); oltretutto in questo modo dimostri di leggere superficialmente i fumetti, limitandoti al TUO singolo fattore estetico, e alla TUA concezione di umorismo/intrattenimento (magari certe volte può andare anche bene, ma non sempre!), senza osservare magari il lavoro che ci sta sotto (composizione della tavola, inquadrature, colori, eccetera); e se comunque anche riguardo quello non riesci ad apprezzare il suo lavoro, questi restano CAZZI TUOI a meno che te non abbia intenzione di fare una critica COSTRUTTIVA per aiutare l'autore.

Facciamo un piccolo esempio (tanto per adattarsi alle tue infantili critiche):
Vai da un gelataio e prendi un gelato al gusto di limone. Ti fa schifo. Che fai?:

1)Reazione da blog: Cominci ad infamare il gelataio davanti ai clienti che si stanno gustando il gelato al limone piacevolmente, dicendo che nella tua vita hai assaggiato tanti gelati (quindi sei un esperto!!) e che visto questo a te non piace, lui è un gelataio di merda che merita di chiudere nonostante a molta gente invece piaccia il suo gelato al limone.

2)Reazione da persona SANA di mente: PENSI:"mah, questo limone mi fa schifo. la prossima volta non lo prendo, oppure vado da un altro gelataio".

Fai un po' te...

Della said...

PS: un altra piccola cosa per EnacOid. Si vede che vieni su questo blog solo per infamare, visto che i lavori di pagliaro per la francia (quelli più recenti almeno) li hai giusto il post sotto e in molti altri...guardati un po' intorno, e documentati su chi cerchi di smerdare, prima tirartela addosso da solo...

Anonymous said...

Il Della ? Quello di "Ragazzi di oggi" del Camerini ? Tanto piacere XD. Vediamo di fare ordine, tanto per cominciare se io sono duro te sei analfabeta visto che ho ribadito di non essere un esperto ma neanche di essere a digiuno di fumetti, ne ho letti abbastanza per fare un confronto tra gli scarti di Pagliaro e i lavori di altri fumettisti su più parametri, quando ho detto che lo stile di disegno di Pagliaro è legnosissimo ho aggiunto che "questo è probabilmente il punto meno influente in assoluto", sai leggere ? Non critico tanto il disegno di Pagliaro, che per quanto legnoso si fa apprezzare in certi altri suoi lavori (NON I PARTIGIANI), critico la sua incapacità come fumettista satirico, non fa ridere una sega e manca totalmente di stile, è triviale, sguaiato oppure completamente ermetico (tanto per nascondere quello che sono convinto E' UN VUOTO).
Per quanto riguarda invece il mio venire quaggiù apposta per infamare, ho già spiegato anche quello nei miei post precedenti(te lo ripeto: sai leggere ?), sarei ben felice di allontanarmi 4 passi dai coglioni tutta questa mercanzia di Pagliaro MA QUESTO E' IMPOSSIBILE VISTO CHE CONTINUA A DISEGNARE SUL VERNACOLIERE AL MODICO PREZZO DELLE TAVOLE DEL SARDELLI, DEL PAGANI E DEL CALURI ! Visto che compro il Vernacoliere fin da quando avevo 6 anni non prendo minimamente in considerazione l'idea di smettere e mi limito a venire quaggiù a dire a Pagliaro quello che penso di lui. E' tutto sufficientemente chiaro ?
Salutami Zakini :D

Anonymous said...

Samanza è meravigliosa continui così!
w la topa comunista!

eli

Emi said...

Ciao Mastro,
bella la tavola del bughi-vughi.
Complimenti, seguo sempre il tuo blog con piacere.

DIFFORME said...

non regaliamo la figa alle destre,
W samanza!

Anonymous said...

Ma non è che dietro tutto questo astio si nasconde un ex studente frustrato o magari qualche collega invidioso, eh Paglia? Comunque Anonimo, il Caluri stesso ha detto sul blog di DZ che sul Vernacoliere nessuno toglie spazio a nessuno: le sue tavole o le strisce del Sardelli non ci sono perché gli autori non hanno potuto disegnarle. Il Pagliaro è un disegnatore eccellente e già paragonarlo agli altri autori del Vernacoliere è un'eresia, non perché gli altri non siano bravi, lo sono tutti, ma per la diversità dello stile... mi sembra di sentire quelli che dicono: "Raffaello sì che è bravo, Picasso invece non sa disegnare". Quella che chiami legnosità è una bellissima stilizzazione... a te non piace? Secondo te le sue storie non sanno di nulla? Penso che tutti ce ne faremo una ragione, ma spero solo che tu sia molto molto giovane: questi commenti così superficiali possono essere giustificati solo dall'età (o dall'invidia, se è vera la mia prima ipotesi). Se sei una persona reale impara a esprimere civilmente le tue critiche.
Ciao mastro, ti verrò a trovare presto in studio.

Daniele (ex allievo)

Mastro Pagliaro said...

ciao a tutti, rieccomi, scusate l'assenza, ma sto passando le mie giornate a chiudere alcuni lavori importanti e a bestemmiare perché mi si è fottutto l'hard disk!!!!

In futuro Non potrò più postare niente del Vernacoliere, forse qualche altra storia di samanza, perchè mi è stato fatto notare dal giustamente dal Direttore che sto regalando le mie opere che lui paga e che mi raccoglierà in volume il prossimo anno, quindi, per non bruciarmi possibili acquirenti del volume, non posterò più niente.
Scusa Mario e grazie
e un grazie al Caluri per il suo preziosissimo consiglio.
A presto bello
:-)

Non vi resta quindi che comprare il Vernacoliere per leggere le mie due serie che tanta gioia mi stanno regalando.
La nuova storia partigiana è pronta e adesso devo decidermi su quale titolo scegliere tra questi due: " il befano" o "ceppa di Minchia"?
La nuova storia di Samanza invece sarà da scomunica, dico sul serio.
ciao a tutti

Emi:grazie, mi fa veramente piacere.

Santucci: la figa è cosa nostra!
come prosegue la tua opera per Kstr?

DIFFORME said...
This comment has been removed by the author.
Anonymous said...

Collega invidioso ?! Ahahahha ma io davvero lo vorrei vedere un collega di Pagliaro che fosse invidioso del suo stile !!! Parlando di eresie invece mi sembra che la sparata più grossa sia la tua visto che mi vai a scomodare Picasso e Raffaello per un confronto con i fumetti di Pagliaro, ma che scherziamo ?
In ogni caso ripeto per l'ennesima volta (ma qui pullula di analfabeti ? Comincio a capire perchè i fumetti di Pagliaro hanno successo almeno tra gli allievi), non è il disegno di Pagliaro ad essere una schifezza ma più che altro i suoi tentativi di adattarsi a fare satira, non-la-sa-fare, d'altra parte il senso dell'umorismo ce l'hai o non ce l'hai e lui proprio non ne ha.

^fR|d@^ said...

Giuro che se la chiami "ceppa di minchia" ti chiedo i diritti :D

Anonymous said...

Mica è colpa mia se la gente non legge quello che scrivo e pensa solo a mettermi in bocca fesserie che non penso.

Anonymous said...

Per quanto riguarda il travaso di bile, è più che giustificato. Per mesi e mesi, prima i partigiani e poi Samanza a riempire spazi che in teoria sarebbero dovuti andare ad altri.

aLeX said...

da applausi, come sempre..
volevo solo dire che samanza è incredibile.. genio! mi inchino...
ah..io voto per "ceppa di minchia!"...

saluti esoterici..
aLeX

Mastro Pagliaro said...

anonimi tutti: grazie per il sangue che versate da entrambe le parti.
però piano con gli insulti, altrimenti metto i filtri.
grazie

Frida e Alex:ormai ho scelto Il befano... però la ceppa di minchia sarà comunque al centro della storia.
fatevene una ragione.
:-)

Dunque è ufficiale Sabato 20 sarò ospite in quel di Montelupo Fiorentino con una bella mostra partigiana.
Adesso il problema sarà riuscire a ritrovare le varie storie sparpagliate sui vari server, perché pare che abbia definitivamente perso tutti i psd delle storie fatte fino ad oggi, a causa del mio fottuto Hard Disk di merda!
ma ce la farò!

Pare e dico pare, che nella ridente città di Rimini verrà organizzata una bella mostra Partigiana, con tanto di ospitata di me medesimo e questa é una gran bella notizia, per me e per tutto il vernacoliere, perchè la libreria che ospiterà l'evento ha deciso di mettere in vendita il Vernacoliere, aprendo così la strada alla conquista di tutta l'Emilia Romagna.
Un Grazie all' Anpi di Rimini!
ciao

bassinicomix said...

ok ho sistemano l'anonimo infiltrato...puff pant....è stata una faticaccia ma ce l'ho fatta...ora vi narro:

1)con una ricerca approfonditissima sul web l'ho intercettato

2)mi sono recato a casa sua con immenso disgusto

3)sono andato dritto da lui a muso duro e gli ho detto "figliuolo quella è la mano e quella è la fava...masturbati violentemente"

4)stupito dalla scoperta, mi ha ringraziato e FINALMENTE ha trovato la pace con il suo nuovo hobby..."LA SEGA"

questo più o meno è ciò che è accaduto...

comunque.
alberto complimenti per le storie, quella dei partigiani come ti ho già detto secondo me è geniale e samanza...de samanza è samanza^^

Della said...

Complimenti Matteo. Sarei davvero curioso di vedere come affronta i discorsi faccia a faccia il nostro amico!
Comunque volevo rispondergli ancora una volta.
1)Non so chi sia questo Della che conosci. Se mi vuoi prendere per il culo per il soprannome fai pure, tanto non mi tange.
2)io sarò "analfabeta", ma lo dubito dato che analfabeta è chi non sa cosa siano quegli "strani simboli chiamati lettere", non chi fraintende concetti.
3)A mio parere una frase "Ora se permetti dire che sono un esperto sarebbe presuntuoso ma almeno me ne intendo" è facilmente intendibile come "io mi ritengo un esperto ma sono un falso modesto quindi vidico che me ne intendo soltanto".
4)Io ti ho detto di smettere di leggere il vernacoliere perchè tu stesso hai detto di aver avuto la tentazione di farlo
5)Hai detto:"sarei ben felice di allontanarmi 4 passi dai coglioni tutta questa mercanzia di Pagliaro MA QUESTO E' IMPOSSIBILE VISTO CHE CONTINUA A DISEGNARE SUL VERNACOLIERE AL MODICO PREZZO DELLE TAVOLE DEL SARDELLI, DEL PAGANI E DEL CALURI !".
Non penso richieda uno sforzo esagerato da parte tua saltare le pagine di Pagliaro e passare agli articoli seguenti (tornando al gelataio: magari non cambi negozio ma solo gusto, eh?!)
6)che ne sai te di quanto prendono gli autori del Vernacoliere?
7)sempre riguardo all'esempio dei gelati vedo che non hai risposto cosa faresti...
8)Pagliaro sul vernacoliere non sta rubando il posto a nessuno, semplicemente non sempre gli altri autori hanno le storie pronte per il mese successivo (per esempio il caluri e il pagani mi sembra siano in francia per firmare un contratto).

Ciao

Mobu e AL said...

eheh... e si vede che ti sei divertito! :))

Mastro Pagliaro said...

Mobul e Al: e io spero che vi siate divertiti pure voi.
grazie
ciao.

Lentamente sto tornando alla vita, ogni giorno che passa ho sempre meno cose a cui pensare e questo è un bene.
In questi giorni ho avuto modo di riflettere sulla mia situazione attuale di autore di un romanzo grafico o a fumetti.... e mi sono convinto che è un lavoro per ricchi di famiglia o per sadomasochisti.
io purtroppo non appartengo a nessuna di queste categorie e questo rende il mio approccio a questo tipo di opera estremamente sofferto, perché per mangiare devo portare avanti altri 5-6 progetti contemporaneamente diversissimi tra loro, facendomi scordare che io ho una vita reale con cui devo e voglio fare i conti e che mi manca da morire.
E pensare che da ragazzino rimasi colpito da un'intervista ad un autore francese ( di cui non ricordo il nome) che tra le varie pippe artistiche sul suo lavoro ci tenne a far presente che lui prima di realizzare un 'opera ambientata in sicilia, trascorse due mesi in sicilia a fare acquerelli per percepire le energie di quella terra....
Ma vaffanculo!

Larsoniana said...

sempre molto "animato" qui eh? ;)

Mastro Pagliaro said...

si,si, qui ci si diverte alla grande!
:-)

lo so che mi odi, ma giuro che avevo iniziato a rispondere alla tua intervista, ma poi mi si è incenerito l'hard disk e allora sono piombato nel panico più assoluto perché ho perso tutti i lavori del 2008!!!
Sembro john Belushi lo so...ma è la verità.
sono una persona triste.
ciao

Mobu e AL said...

Concordo Mastro con il tuo discorso!
Fanculo!

...un calcio a tutto e... avanti... sempre avanti.

Daniele Caluri said...

"E pensare che da ragazzino rimasi colpito da un'intervista ad un autore francese ( di cui non ricordo il nome) che tra le varie pippe artistiche sul suo lavoro ci tenne a far presente che lui prima di realizzare un 'opera ambientata in sicilia, trascorse due mesi in sicilia a fare acquerelli per percepire le energie di quella terra....!"

"Assunta", di Hermann.

Mastro Pagliaro said...

forse, non ricordo....
hai saputo di samanza?
credo di aver esagerato...
:-)

Anonymous said...

leggere l'intero blog, pretty good

Chastity said...

Cool!

oakleyses said...

longchamp handbags, louis vuitton handbags, tory burch outlet online, cheap oakley sunglasses, prada handbags, louis vuitton outlet, michael kors outlet, michael kors outlet online, coach outlet, michael kors outlet online, ray ban outlet, chanel handbags, longchamp outlet online, louis vuitton, gucci handbags, tiffany jewelry, burberry outlet online, longchamp outlet, michael kors outlet online sale, nike free, kate spade outlet online, nike air max, nike air max, coach outlet store online, prada outlet, nike outlet, louis vuitton outlet, coach outlet, polo ralph lauren outlet, kate spade outlet, coach purses, red bottom shoes, polo ralph lauren, tiffany and co jewelry, christian louboutin, oakley vault, ray ban sunglasses, true religion, michael kors handbags, louis vuitton outlet online, michael kors outlet store, christian louboutin outlet, burberry outlet online, true religion outlet, oakley sunglasses, jordan shoes, christian louboutin shoes

oakleyses said...

guess pas cher, louis vuitton, louis vuitton uk, longchamp, air max pas cher, lululemon outlet online, converse pas cher, new balance pas cher, nike roshe run, sac michael kors, air max, nike blazer pas cher, north face pas cher, true religion jeans, sac vanessa bruno, ralph lauren pas cher, air jordan, louis vuitton pas cher, burberry pas cher, abercrombie and fitch, nike air max, timberland, nike free, chaussure louboutin, tn pas cher, lacoste pas cher, nike air force, scarpe hogan, oakley pas cher, ray ban uk, true religion outlet, sac louis vuitton, vans pas cher, north face, hermes pas cher, ray ban pas cher, michael kors uk, michael kors canada, mulberry uk, ralph lauren, hollister, nike air max, nike free pas cher, barbour, hollister, longchamp pas cher, nike roshe

oakleyses said...

ugg boots clearance, soccer jerseys, vans outlet, mcm handbags, valentino shoes, instyler ionic styler, canada goose outlet, soccer shoes, ugg outlet, canada goose, nike roshe, mont blanc pens, lululemon outlet, birkin bag, uggs outlet, north face jackets, asics shoes, nfl jerseys, ugg outlet, wedding dresses, p90x workout, hollister, jimmy choo shoes, bottega veneta, uggs on sale, nike trainers, insanity workout, marc jacobs outlet, canada goose outlet, canada goose outlet, replica watches, herve leger, reebok shoes, ghd, new balance outlet, celine handbags, mac cosmetics, ugg boots, nike huarache, chi flat iron, ferragamo shoes, babyliss, longchamp, beats headphones, ugg soldes, giuseppe zanotti, north face jackets, abercrombie and fitch, ugg

oakleyses said...

louboutin, karen millen, moncler outlet, converse shoes, juicy couture outlet, juicy couture outlet, lancel, baseball bats, moncler, uggs canada, montre femme, pandora jewelry, links of london uk, timberland shoes, wedding dress, hollister canada, iphone 6 case, moncler outlet, louis vuitton canada, moncler, converse, supra shoes, pandora uk, hollister clothing, air max, pandora charms, ray ban, hollister, nike air max, swarovski jewelry, replica watches, ralph lauren, ugg, toms outlet, thomas sabo uk, gucci, coach outlet, moncler, moncler, moncler, canada goose, canada goose, canada goose, vans, swarovski uk, canada goose pas cher, parajumpers outlet, oakley