Monday, November 26, 2007

"La dissenteria" una storia partigiana alla Mastro Pagliaro

Sono stanchissimo ormai è un mese esatto che non dormo più di 6 ore a notte, ho il cervello devastato dai demoni e sono stressatissimo.
Professionalmente parlando sto vivendo uno dei momenti più belli ed intensi della mia vita, ho ricevuto tante proposte, tutte belle e di altissimo profilo che aspettano di essere realizzate in questi giorni, dopo che sono riuscito a far slittare le varie consegne, perché dovevo prima ultimare un lavoro pubblicitario di proporzioni bibliche.
In tutta questa confusione, sono riuscito a realizzare, disegnando la notte, "La dissenteria" ovvero la nuova storia partigiana che troverete, forse da domani nelle edicole con il Vernacoliere.
Questa storia è il seguito del "il Bucato", e nasce in risposta ad una lettrice che mi ha scritto dopo avere letto "la Succhia cazzi" . In questa lettera mi si accusava in sostanza di essere un maschilista colpevole di aver rappresentato una partigiana come una prostituta( ???????) facendomi riflettere poi, sul ruolo delle donne nella lotta partigiana.
Riguardo all'accusa di maschilismo, non posso che rispondergli di rileggersi, ma bene la storia, sul resto mi trova perfettamente d'accordo e questa storia nella sua leggerezza è un piccolo omaggio a tutte le donne che hanno partecipato alla lotta partigiana.

Sulle mie storie partigiane si può dire di tutto nel bene e nel male, la cosa però che mi colpisce di più come autore e soprattutto come italiano, è il fatto che il tema trattato dopo tanti anni ancora susciti emozioni contrastanti.

Siamo un paese di merda.



Girando su internet ho trovato su di un blog dedicato a Carlo Giuliani questa lettera indirizzata al Vernacoliere che mi ha fatto molto piacere.
ciao

Ciao Cardinali,
leggo quanto scrive il signor Matteo sul numero di ottobre.
Leggo frasi del tipo "Il compiacimento sul fatto che gli uni ammazzano gli altri poiché dalla parte del torto, lo lascio a chi non vuole che la storia sia spiegata e indagata a tutto tondo", oppure "mi sembra ci sia poco rispetto per chi ha combattuto per un' idea diversa", oppure ancora " purtroppo le giovani generazioni crescono con immagini clamorosamente fasulle", eccetera, eccetera.
Non voglio qui discutere di storia ufficialmente raccontata. Voglio solo trasmettere quanto i miei genitori (purtroppo morti entrambi) mi hanno raccontato di quegli anni.
Ricorderò per sempre mia madre raccontarmi del padre conosciuto solo quando lei aveva sette anni, presso la galera fascista di Saluzzo, dove era stato rinchiuso, perché processato nel 1926 come antifascista dai primi Tribunali Speciali.
Ricorderò ancora per sempre mia madre raccontarmi dei mitra nella pancia puntati a chiunque avesse sembianze di "bandito" e del terrore patito dagli abitanti di Firenze prima della liberazione.
Ricorderò per sempre mio padre raccontarmi di suo padre, emarginato nel Regio Arsenale di La Spezia, nonostante le capacità professionali, perché non aveva voluto prendere la tessera del " Partito" e per questo morto anzitempo di infortunio sul lavoro.
Ricorderò per sempre mio padre raccontarmi dei partigiani appesi cadaveri ai lampioni come "monito fascista" in quel di La Spezia e dei mitra puntati anche a lui perché sospetto di propaganda contro la Repubblica di Salò.
Ricorderò ancora per sempre mio padre raccontarmi del cugino ucciso come un cane dai repubblichini mentre andava a casa dopo mesi e mesi di montagna, a trovare la madre (tradito, guarda caso dal parroco del paese).

Caro Cardinali, questa non è assolutamente storia ufficialmente scritta, questi sono soltanto i ricordi che mi hanno trasmesso i miei "vecchi".

Voglio trasmetterli anche a te e a chiunque legge il Vernacoliere.

Penso che sia dovere di chi certe tragedie le ha vissute, anche se solo indirettamente e solo come memoria, di CONTINUARE A RACCONTARE LA VERITA'.

Tantissimi compimenti per il Vernacoliere ! ! !

UN FORTE ABBRACCIO

P.S. Un fortissimo abbraccio anche alla Premiata Officina Pagliaro

Marco

40 comments:

IVAN said...

come al solito la tua delicatezza nel raccontare dolori interiori che la guerra provoca e' stupefacente!! Penso che la soddifazione di una lettera ricevuta al vernacoliere ,scaturita dalle evocazioni di memoria delle tue tavole dev'essere per un autore come te una soddisfazione infinita( ben oltre le campagne pubblicitarie bibbliche). I colori e il calore fan da contrasto al freddo che lasciano dentro certe parole di paura per le bombe o per i "fucili puntati allo stomaco".il tuo blog e' una raccolta di grandi esecuzioni e QUINDI TI DEVI PER FORZA BECCARE ANCHE I COMPLIMENTI! bravo e complimenti!!!
( la lettera del lettore mi ha raggelato,continua a disegnare anche per chi "e' passato" non ti potra' mai leggere!9

S said...

Poesia e cruda realtà.
In queste storie rivive la guerra anche chi, al tempo, non era neanche un pensiero nella mente dei suoi "vecchi"
Grande!

neikos said...

Grazie, Mastro Pagliaro, davvero.

Mastro Pagliaro said...

ragazzi troppo buoni.
i dettagli, dobbiamo ragionare sui dettagli!! le piccole cose, gli sguardi i piccoli gesti.
Molti anni fa frequentai uno stage di fumetti a Bologna, tenuto da vari professionisti del settore, tra i quali la Ghermandi e Stefano Ricci.
Stefano Ricci la cui grandezza artistica è pari alla sua umanità, ci raccontò un aneddoto riguardante l'omicidio di una ragazzina per mano delle sue amichette..
Una di queste stronzette dopo aver strangolato con una sciarpa la sua amica, si recò dalla madre della vittima chiedendo che fine avesse fatto sua figlia, provando a costruire un imbarazante depistaggio o alibi.
La signora aprì la porta e si trovo davanti questa ragazzina che mangiava le patatine...
mangiava le patatine!
aveva appena ucciso la figlia a questa madre e lei tranquilla mangiava le patatine.
Stefano ci fece riflette su questo dettaglio, che seppur piccolo racchiudeva in se tutta la brutalità di questa persona.

io ascoltai, e poi mi misi a disegnare....
il risultato fu una storia che vedeva me come protagonista, intento a corteggiare una commessa...
io ero nudo e indossavo una marionetta sulla minchia...

con Stefano e Cosimo ricordo che ridemmo come maiali, fu un bel momento, una vera liberazione!
visto che tutti gli altri disegnarono solo fumetti di una tristezza imbarazzante.


i dettagli, dobbiamo ragionare sui dettagli!!

ciao

Skiribilla said...

Mi sa che questa è quella che preferisco, fra tutte.
Il bimbetto già grande prima del tempo, il coraggio e la stanchezza della mamma, che sicuramente prova sollievo ma anche preoccupazione nel condividere con lui il segreto, i segni della guerra su tutto e tutti.
Bellissima, anche proprio come disegni eh, non solo come storia e testo.

(l'ho vista qua sul blog quella striscia di te che corteggi, nudo, la commessa... era nata così allora, pensa te! Troppo simpatica!)

Ciao Mastro, e tieni duro eh!

Durruti said...

Mooolto ottima!
E io mi ricordo di mio nonno che s'e' fatto il campo di prigionia e che , quando gli chiedevo cosa succedeva la', rimaneva zitto a guardare di fronte a se'.
E adesso non c'e' piu'.

E quando penso che quell'esperienza di sicuro si e' proiettata sull'educazione di mio padre e poi sulla mia ... beh capisco quanto possa fare ancora male pensare a quel periodo e perche' tante persone "giovani" si sentano coinvolte dalle tue storie.

Ciao
D

The GGG said...

Davvero molto tenera questa tavola: la semplicità dei disegni e del testo lasciano che venga fuori il commovente contrasto tra la ruvidezza imposta dalla situazione e l'innocente dolcezza del bambino. Complimenti davvero...

Mastro Pagliaro said...

Rieccomi a voi dopo una giornata di silenzio... molte cose si stanno muovendo e il lavoro pubblicitario sta rallentando tutto visto che contrariamente a quanto pensavo, ci sto ancora lavorando e ci lavorerò almeno fino a lunedì mattina!!!!
lunedì pomeriggio la mia prostata sarà visitata a Pisa dall'urologo che ha curato il Berluska...spero di non dover vendere un rene.
Martedì, se starò ancora in piedi andrò a Milano e a Milano ci si va solo per lavoro, un bel lavoro, divertente e stimolante a cui ho già iniziato a pensare mentalmente e di cui presto darò maggiori informazioni.

Oggi ho saputo che sul numero del Vernacoliere di prossima uscita ci saranno ancora lettere che riguardano le mie storie partigiane..bello verò?
ormai compro il vernacoliere solo per leggere le lettere.
:-)


skiribilla:il fumetto per me è soprattutto divertimento, cerco sempre ti strappare una risata in tutte le cose che faccio, se poi la risate è amara, fa lo stesso.

durruti:grazie, ma davvero!
:-)

GGG: benvenuto sul mio blog e grazie per le belle parole

Mastro Pagliaro said...

Rieccomi a voi dopo una giornata di silenzio... molte cose si stanno muovendo e il lavoro pubblicitario sta rallentando tutto visto che contrariamente a quanto pensavo, ci sto ancora lavorando e ci lavorerò almeno fino a lunedì mattina!!!!
lunedì pomeriggio la mia prostata sarà visitata a Pisa dall'urologo che ha curato il Berluska...spero di non dover vendere un rene.
Martedì, se starò ancora in piedi andrò a Milano e a Milano ci si va solo per lavoro, un bel lavoro, divertente e stimolante a cui ho già iniziato a pensare mentalmente e di cui presto darò maggiori informazioni.

Oggi ho saputo che sul numero del Vernacoliere di prossima uscita ci saranno ancora lettere che riguardano le mie storie partigiane..bello verò?
ormai compro il vernacoliere solo per leggere le lettere.
:-)


skiribilla:il fumetto per me è soprattutto divertimento, cerco sempre ti strappare una risata in tutte le cose che faccio, se poi la risate è amara, fa lo stesso.

durruti:grazie, ma davvero!
:-)

GGG: benvenuto sul mio blog e grazie per le belle parole

Mastro Pagliaro said...

io sto male...ho bisogno di riposo.

DIFFORME said...

massimo rispetto alla memoria del compagno pagliaro caduto per la libertà

p-artigiani del fumetto

Anna said...

bello Paglia...come sempre...
eheh...questo è l'ultimo messaggio che lascio oggi.....perchè adesso mi schianterò x terra dalla stanchezza...eheh!!!
Ciao ciao Palgia...!!
^^

Mastro Pagliaro said...

difforme io vivrò!!!
perché la prostata me la mangio!

Annina stammi su che mi devi fare 2500 basi colore...circa.
mutismo e rassegnazione!

Questa notte non ho dormito, ho fatto la cazzata di lasciare il cellulare acceso e vodafone ha ritenuto che fosse la nottata giusta per scassarmi le palle con i suoi messaggini promozionali del cazzo.
Perchè non l'ho spento?
ero troppo stanco per allungare il braccio.

Questa mattina ho comprato il Vernacoliere...che dire, sono felicissssssimo!
Ben una pagina e mezza di lettere che riguardano le mie storie partigiane. Sapere che ci sono lettori che si sono presi la briga di commentare, di dare un giudizio riguardante queste mie piccole opere, mi fa stare bene, le considero un premio, anche quando poi mi si critica come ha fatto nuovamente il signor Matteo da Pisa, che comunque ringrazio per la civiltà con cui manifesta le sue ragioni, che io personalmente trovo e troverò sempre discutibili.
Grazie a tutti di cuore.

a più tardi.

stefano solventi said...

Ciao Pagliaro,

che ti devo dire, compro il Vernacoliere da (almeno) 20 anni, devo dire che pur trovandoti abbastanza "intruso" nel contesto con le tue microsituazioni mi lasci sempre quel po' di sconcerto nutritivo, tu chiamala se vuoi emozione, vabbè.

Lo stesso vale per le lettere:
così squilibrate nel bene e nel male anche quando tentano di apparire civili (con la censura nel taschino).

Continua così. La memoria va sobillata (senza perdere la tenerezza).
Cercherò le tue pubblicazioni.

Mastro Pagliaro said...

Ciao Stefano,
Intruso? si, direi di si, almeno all'inizio mi sentivo così, ma adesso ti posso assicurare che mi sento a casa mia e questo grazie alle lettere, ai commenti ed ai vari attestati di stima arrivati in forma privata.

ti assicuro però che avevo pensato di smettere.....

stai pure tranquillo che continuerò su questa strada, anzi, ti anticipo da subito che per lucca 2008 realizzerò il volume delle storie partigiane con una storia inedita di 16 pagine.

Sulle lettere hai ragione, si avverte una certa tensione...ma penso che sia normale visto il tema.

Spero di emozionarti per molto tempo ancora

ciao

MirellaMenciassi said...

Ciao Paglia!
Bellissima questa storia!!
Spero che non hai dovuto vendere il rene!!!

Mirella

marcocorona said...

una tavola di natale, grazie

Mastro Pagliaro said...

e di che..figurati.

Mirella il rene lo venderò lunedì.

torno a disegnare cinesi.

pipporossi said...

mastro pagliaro, buonanotte

ho riletto con attenzione la dissenteria e mi ha fatto venire voglia di rileggermi tutte le altre storie partigiane
che dire, mi unisco al coro di complimenti, è davvero un lavoro notevole.
viene fuori da queste tavole un'umanità particolare, viscerale, che rende onore a chi ha vissuto quelle situazioni e riesce a creare un filo diretto con chi ne ha sentito solo l'eco.

nessuna piaggeria nel dirti che è un onore averti come maestro, uno stimolo a mettercela tutta

ciao da uno studente che fa le 4 a disegnare anche stanotte

Mastro Pagliaro said...

"ciao da uno studente che fa le 4 a disegnare anche stanotte"

bravo, è importante capire da subito che la vita ci umilia.

a domani e grazie.

Scarecrow said...

a domani :P

è un po che non ripassavo..ti ricordi di meeee?

ciao prof..ci rivediamo uno di sti giorni che vengo a infastidirvi con l'anna magari

Anonymous said...

Oh che meraviglia, l'anna la mire e la morti che commentano lo stesso post!E' una reùnion!
Ciao proffe, lascio un saluto anche io, e mi associo alla velata minaccia del "verremo a trovarti"...!!

Buon lavoro e non umiliarti troppo!

Sara (gwaen), l'altra degna comare

Jonathan said...

sono bellissime le tue storie...
...grazie

Tonia said...

très belle page !
je comprends pourquoi on t'appelle "maitre"

Magica Artista said...

Ciao :)
sono passata a fare un saluto, e a vedere se c'era qualcosa di nuovo,e ho pensato di stressarti un pò l'anima anche quì :D . Tanto ci si vede giovedì al serale. Bye bye ^_^

Valentina
magicaartista@hotmail.com

Mastro Pagliaro said...

scarecrow: come potrei dimenticarti... spero di rivederti presto, te e pure la Sara.

jonathan: grazie davvero.

tonia: :-)

Valentina: non vedevo l'ora....
scherzo.
ciao

Rieccomi dopo giorni di silenzio.
La mia situazione professionale è così incasinata che inizio a pensare al suicidio o alla fuga.
Sono settimane che non vado più a livorno, sono settimane che lavoro pure il fine settimana, sono settimane che non dormo, sono settimane che covo rabbia, sono settimane che disegno come un pazzo, mentre fuori succedono cose bruttissime.
Raccontare storie di partigiani non mi basta più, vorrei raccontare anche altro. Nella mia testolina ci sono personaggi che stanno prendendo forma, hanno nomi inventati, ma le facce sono reali, io le posso toccare, sono le facce dei miei amici, delle persone a me care e che come me sono incazzate e deluse.
Presto proporrò al direttore del Vernacoliere di avere una pagina in più, per potere raccontare le loro storie...non sarà facile, forse è un impresa impossibile, ma io ci proverò.
Devo sfogarmi!
ciao

Mastro Pagliaro said...

fuori piove e fa freddo.
e io qui in studio a lavorare.....

ci godo.

Mastro Pagliaro said...

io odio il natale!

perchè???

perchè le tipografie chiudono per le feste, di conseguenza vogliono stampare tutto prima! e io lo prendo nel baugigi! visto che devo consegnare tutto con una settimana di anticipo!

questa mattina ho scritto la nuova storia partigiana che si intitolerà... I dinosauri.

Visto che sarà la storia di Natale e che a Natale siamo tutti più buoni, ho pensato di andarci giù peso, con la speranza che qualcuno si strozzi con il panettone.
ciao

gianluca cestaro said...

Ciao Pagliaro,ho visto il tuo blog e temo ci passerò parecchio tempo dietro:proprio bello!
i tuoi lavori sono davvero forti!
in alcuni mi sembra di riconoscere qua e là l'amore che hai x certi autori che ammiro e considero fonte d'ispirazione...Ma nei tuoi disegni si fondono in uno stile personale e suggestivo.
ho letto tra l'altre le tue storie partigiane,raccontate con "leggerezza" e poesia.Continua a far di questi regali!
Ti linko come d'obbligo!

Scarecrow said...

grazie prof..
un saluto da una malata sfigata..
ne posso +.. dovrebbero abolire il martedi...ogni martedi mi ammalo e il mercoledi sto da cani rintanata in casa...argh...beh.. ^^

Scarecrow said...

scusa prof eh..ma l'altra volta quando ho visto la tavola non avevo notato le montagne...ma sono bellissime :D

mi emoziono x poco eh..

Quasi aspirante fumettista... said...

Bellissima come tute le altre......DAvvero splendida
Una domanda "tecnica"
Dove potrei trovare un bel programma per fare FUmetto su Computer??
Grazie mille in anticipo!

Mastro Pagliaro said...

ciao gianluca, grazie per le belle parole.
Massimo rispetto per chi disegna tex.
Come autore di fumetti, sono lontano anni luce da quel tipo di fumetto, ma da disegnatore provo una rabbia pazzesca nell' avere la consapevolezza di non essere in grado di disegnare in quel modo.
Da ragazzino snobbavo bonelli per i motivi "artistici"poi crescendo capii che si trattava di una scusa.
il punto è che io non sono bravo con il realistico e questo ti assicuro mi fa girare le palle perchè poi va a limitare la costruzione dei miei personaggi.
stammi bene.

scarecrow:un abbraccio.

quasi aspirante povero e stressato e con la prostata infiammata, (perchè questo è il fumettista), non so come aiutarti.
il disegno ancora per fortuna si fa tutto a mano, e per il colore ormai si usa photoshop.

ciao a tutti, rieccomi a voi dopo giorni passati a disegnare come un pazzo ed a bestemmiare.
faccio il punto della situazione.

primo: sono vivo

secondo: mi devo operare.

terzo: porca di quella troia schifosa!!!!!!!!

quarto: e maiala.

quinto: ho consegnato la nuova storia partigiana dal titolo: I dinosauri.( questa volta qualcuno s'incazzerà davvero....)

sesto: è bellissima.

settimo:ho consegnato il primo episodio di una lunga serie per il mensile "Maxim"

ottavo:oggi concluderò il lavoro pubblicitario più grosso che mi sia mai capitato.

nono: la delcourt mi tiene nuovamente sotto controllo.

decimo: la dargaud mi tiene sotto controllo.

undicesimo:casterman mi tiene sotto controllo.

dodicesimo:martedì sera dopo la visita medica ho tenuto il primo concerto con il mio gruppo, i mitici "Fulgido esempio".
un successo.

tredicesimo: non sono vivo.

Urban Barbarian said...

Bueno Excellante!

Anonymous said...

Salve maestro!!!!
poichè non sono venuta all'ultima lezione serale, ne approfitto per farti gli auguri di buone feste, ma vedendo che hai taaaaaaaaaanto da fare non so quanto te le godrai...vabbè,è il pensiero che conta...posso solo assicurarti che per noi piccoli aspiranti fumettisti l'idea di stare tutto il giorno in casa a disegnare, disegnare e disegnare ci fa venire la bava alla bocca come homer simpson quando pensa alle ciambelle!!!!!:)
auguri di buone feste e in bocca al lupo per tutti i progetti a cui stai lavorando,
un saluto,
Livia.

Marcos Mateu said...

Very nice!

oakleyses said...

longchamp handbags, louis vuitton handbags, tory burch outlet online, cheap oakley sunglasses, prada handbags, louis vuitton outlet, michael kors outlet, michael kors outlet online, coach outlet, michael kors outlet online, ray ban outlet, chanel handbags, longchamp outlet online, louis vuitton, gucci handbags, tiffany jewelry, burberry outlet online, longchamp outlet, michael kors outlet online sale, nike free, kate spade outlet online, nike air max, nike air max, coach outlet store online, prada outlet, nike outlet, louis vuitton outlet, coach outlet, polo ralph lauren outlet, kate spade outlet, coach purses, red bottom shoes, polo ralph lauren, tiffany and co jewelry, christian louboutin, oakley vault, ray ban sunglasses, true religion, michael kors handbags, louis vuitton outlet online, michael kors outlet store, christian louboutin outlet, burberry outlet online, true religion outlet, oakley sunglasses, jordan shoes, christian louboutin shoes

oakleyses said...

guess pas cher, louis vuitton, louis vuitton uk, longchamp, air max pas cher, lululemon outlet online, converse pas cher, new balance pas cher, nike roshe run, sac michael kors, air max, nike blazer pas cher, north face pas cher, true religion jeans, sac vanessa bruno, ralph lauren pas cher, air jordan, louis vuitton pas cher, burberry pas cher, abercrombie and fitch, nike air max, timberland, nike free, chaussure louboutin, tn pas cher, lacoste pas cher, nike air force, scarpe hogan, oakley pas cher, ray ban uk, true religion outlet, sac louis vuitton, vans pas cher, north face, hermes pas cher, ray ban pas cher, michael kors uk, michael kors canada, mulberry uk, ralph lauren, hollister, nike air max, nike free pas cher, barbour, hollister, longchamp pas cher, nike rosheB

oakleyses said...

ugg boots clearance, soccer jerseys, vans outlet, mcm handbags, valentino shoes, instyler ionic styler, canada goose outlet, soccer shoes, ugg outlet, canada goose, nike roshe, mont blanc pens, lululemon outlet, birkin bag, uggs outlet, north face jackets, asics shoes, nfl jerseys, ugg outlet, wedding dresses, p90x workout, hollister, jimmy choo shoes, bottega veneta, uggs on sale, nike trainers, insanity workout, marc jacobs outlet, canada goose outlet, canada goose outlet, replica watches, herve leger, reebok shoes, ghd, new balance outlet, celine handbags, mac cosmetics, ugg boots, nike huarache, chi flat iron, ferragamo shoes, babyliss, longchamp, beats headphones, ugg soldes, giuseppe zanotti, north face jackets, abercrombie and fitch, ugg

oakleyses said...

links of london uk, iphone 6 case, swarovski jewelry, toms outlet, nike air max, canada goose, oakley, hollister, pandora charms, juicy couture outlet, moncler, moncler, wedding dress, moncler, moncler outlet, vans, karen millen, coach outlet, canada goose, hollister clothing, hollister canada, lancel, parajumpers outlet, ugg, pandora jewelry, thomas sabo uk, pandora uk, ray ban, swarovski uk, canada goose, moncler, gucci, uggs canada, converse, converse shoes, timberland shoes, replica watches, moncler, canada goose pas cher, air max, louis vuitton canada, juicy couture outlet, louboutin, ralph lauren, baseball bats, montre femme, supra shoes, moncler outlet